Alla scoperta delle fantastiche risorse dei villaggi cinesi per "uscire dalla povertà"- 3

Il "Piano di uscita dalla povertà" (tuōpín zhìfù 脱贫致富) definito dal governo di Xi Jinping prevede che entro quest'anno 2020 nessun cinese dovrà vivere sotto la soglia di povertà e la produttività agricola aumenterà sostanzialmente. La seconda fase del progetto è fissata per il 2034, data entro la quale dovrà essere garantita una maggiore integrazione tra abitanti di città e campagne, permettendo a tutti l'accesso ai servizi pubblici di base; lo step conclusivo è previsto invece per il 2050 (successivamente alla celebrazione del centenario della fondazione della Repubblica Popolare cinese, nel 2049), anno in cui il settore agricolo dovrà essere molto forte e gli agricoltori potranno godere di una situazione economica agiata.



Da qualche mese, ogni giorno, il canale cinese CCTV2 (yāngshì cáijīng 央视财经) che tratta di economia e finanza, accompagna i telespettatori alla scoperta di alcuni dei villaggi protagonisti di questo programma. Un'ottima occasione per scoprire i villaggi più remoti della Cina, estremamente diversi dagli scenari delle più turistiche metropoli che popolano l'immaginario collettivo. Seguendo il giornalista nel suo viaggio alla scoperta dei villaggi, è possibile inoltre "toccare con mano" le grandi risorse del territorio cinese, oltre che l'operosità, la forza e l'orgoglio del suo popolo.


Oggi andiamo a...


陕西省镇巴县的黎坝镇 Città di Liba (provincia dello Shaanxi), villaggio Liba



Questo villaggio è uno scenario rurale naturale (zìrán tiányuán fēngguāng 自然田园风光), caratterizzato da sconfinati campi di coltivazioni di riso (dàotián 稻田) che, come mostra la giornalista, nel mese di settembre non sono ancora maturi, presentandosi ancora di colore dorato (jīnhuáng de zhuàngtài 金黄的状态).

Ma il prodotto chiave del villaggio è un particolare tipo di zucca, la guālóu 瓜蒌, tipica di questa regione, oltre che dello Henan, Shandong, Hebei e Shaanxi. Ed è proprio questa la stagione in cui i contadini iniziano a cogliere (cǎizhāi 采摘) questo frutto.

La giornalista ci accompagna proprio nel luogo più famoso (wǎng hóng cǎizhāi yuán 网红采摘园) in cui poter trovare queste zucche, di ogni forma e dimensione. Per coglierle è fondamentale aspettare che siano mature (chéngshú 成熟) e non ci si può fidare delle dimensioni. È per questo che è fondamentale la guida del contadino che consiglia alla giornalista quali sono le zucche che si possono raccogliere (zhídé cǎi de guā lóu 值得采的瓜蒌), facendo attenzione ai semi all'interno. Questi sono una vera e propria "arma magica" per l'arricchimento dei contadini del posto (guāzǐ shì dāngdì lǎoxiāng zhìfù de yīgè fǎbǎo 瓜子是当地老乡致富的一个法宝). In effetti, l'esterno delle zucche può essere utilizzata nella medicina cinese e dai suoi semi si possono ricavare degli ottimi snack (língshí 零食). Assolutamente da provare (yīdìng yào cháng yīxià 一定要尝一下) !