Alla scoperta delle fantastiche risorse dei villaggi cinesi per "uscire dalla povertà"- 6

Il "Piano di uscita dalla povertà" (tuōpín zhìfù 脱贫致富) definito dal governo di Xi Jinping prevede che entro quest'anno 2020 nessun cinese dovrà vivere sotto la soglia di povertà e la produttività agricola aumenterà sostanzialmente. La seconda fase del progetto è fissata per il 2034, data entro la quale dovrà essere garantita una maggiore integrazione tra abitanti di città e campagne, permettendo a tutti l'accesso ai servizi pubblici di base; lo step conclusivo è previsto invece per il 2050 (successivamente alla celebrazione del centenario della fondazione della Repubblica Popolare cinese, nel 2049), anno in cui il settore agricolo dovrà essere molto forte e gli agricoltori potranno godere di una situazione economica agiata.



Da qualche mese, ogni giorno, il canale cinese CCTV2 (yāngshì cáijīng 央视财经) che tratta di economia e finanza, accompagna i telespettatori alla scoperta di alcuni dei villaggi protagonisti di questo programma. Un'ottima occasione per scoprire i villaggi più remoti della Cina, estremamente diversi dagli scenari delle più turistiche metropoli che popolano l'immaginario collettivo. Seguendo il giornalista nel suo viaggio alla scoperta dei villaggi, è possibile inoltre "toccare con mano" le grandi risorse del territorio cinese, oltre che l'operosità, la forza e l'orgoglio del suo popolo.



Oggi andiamo a...

河北省武强县周窝镇周窝村 Villaggio di Zhouwo, contea di Wuqiang (provincia dello Hebei)




In questa puntata, il giornalista ci accompagna a visitare un villaggio che ha attratto tantissimi turisti durante l'appena trascorsa "settimana d'oro" (il periodo di vacanza che coincide con la Festa Nazionale, che quest'anno cadeva lo stesso giorno della Festa di Metà Autunno), ovvero una cittadina interamente dedicata alla musica.

Passeggiando per i vicoli, è facile imbattersi in statue (雕塑 diāosù) che rappresentano personaggi stilizzati intenti a suonare, tanto che persino i bidoni hanno la forma di musicisti intenti a suonare il tamburo (垃圾桶都是手鼓的形状 lèsè tǒng dōu shì shǒugǔ de xíngzhuàng); inoltre, è anche molto semplice incontrare persone appassionate a qualsiasi tipo di strumento, dalla pianola elettrica (电子琴 diànzǐqín), al tamburo africano (非洲鼓 fēizhōu gǔ), dallo xilofono (木琴 mùqín) all'ukulele (尤克里里 yóukèlǐlǐ), fino alla batteria (架子鼓 jiàzigǔ). Quest'ultima è sicuramente molto rumorosa, tanto che il giornalista si lascia scappare che basterebbe anche solo questa (光打这个就行 guāng dǎ zhège jiùxíng) per l'improvvisazione (凑合 còuhé) del gruppo protagonista del video.

La melodia della musica di tutto il video vi sembra familiare? Sicuramente non avete tutti i torti, visto che si tratta di un brano molto conosciuto, "摇滚星星" yáogǔn xīngxīng, ovvero, la versione rock di "Little star".

Gli strumenti musicali sono una vera e propria risorsa per questo villaggio che, pensate un po', ha dato lavoro ad oltre 3000 persone, con una produzione annuale del valore di oltre 1 miliardo di yuan (年产值超过10亿元 nián chǎnzhí chāoguò 10 yì yuán).